top of page
_25.JPG
_4.JPG
IMG_oohd.jpg

Matteo Iarlori

  • Instagram
  • Facebook

Matteo Iarlori è un chitarrista classico di origine abruzzese, con forti influenze dal mondo flamenco, sud americano e del sud-Italia.

Il suo primo approccio alla musica è legato all'ambito familiare, iniziando a suonare in casa la chitarra e il basso insieme al fratello maggiore. A 11 anni inizia lo studio della chitarra classica, mentre a 16 inizia un’intensa attività live come cantante-chitarrista nel gruppo swing Terzina col Punto. Gli anni universitari sono segnati da un distacco dalla musica, concentrandosi invece sullo studio della letteratura nella città di Pisa, dove si laurea col massimo dei voti e riceve il Premio Silone per la sua tesi “L’alternativa umana nei romanzi di Ignazio Silone”.

Conclusi gli studi universitari, si riavvicina al mondo della musica, ripartendo dalle esperienze della sua primissima formazione musicale: è co-fondatore del gruppo di musica popolare PopulAlma, con cui approfondisce il mondo e la cultura della musica tradizionale del sud-Italia, svolgendo ricerche e attività live in Toscana e nei festival nazionali, oltre a una serie di concerti in Cile e in Argentina. Il gruppo ha all’attivo due pubblicazioni, "Cantu Forti" e “Spacca Ventu” ed è vincitore del concorso nazionale European Social Sound 2019. Nel frattempo Matteo si trasferisce a Milano, per studiare “Chitarra Fingerstyle” presso il CPM, col maestro Luca Nobis.

 

Finito il corso, inizia una fruttuosa collaborazione con l’artista Chiarablue, all'anagrafe Chiara Mariantoni, come co-arrangiatore e chitarrista del progetto: in poco più di un anno Chiarablue riceve importanti riconoscimenti all'interno del prestigioso Premio Bianca D’Aponte (2019), vince la produzione di un tour organizzato da Isola Tobia Label “Agricooltour” (2020), la nomina nei finalisti del Premio Bindi (2020) e pubblica il primo album “Indifesi”, che varrà la nomina nella cinquina della categoria Miglior Opera Prima del Premio Tenco 2021. Sempre nell'ambito del progetto Chiarablue, collabora con artisti del calibro di Luca Jurman, Fabrizio Bosso, Livio Gianola, Ferruccio Spinetti, Paula Morelenbaum.

Nel 2022 e 2023 continua la sua attività live insieme a Chiarablue in numerose manifestazioni, tra cui la finale del concorso "L'artista che non c'era" (2022), presso il teatro CPM di Milano, l'apertura dei concerti di Flò, Francesco Forni, Alessio Arena e la partecipazione alla famosa rassegna "Femminile Plurale" (2022), al Teatro Solimene di Montella (AV).

Contemporaneamente inizia la sua collaborazione con Vocal Classes, come insegnante di Guitar for singers, un metodo innovativo e specifico di insegnamento di chitarra per l’accompagnamento al canto, e Speaking the music, corso di teoria musicale dall'approccio moderno e funzionale.

Discografia

cantuforti.jpeg

Cantu Forti - PopulAlma

2018

Dinosauri - Chiarablue

2019

51qzCjAiXFL._UXNaN_FMjpg_QL85_.jpg
passpartout.jpg

M.o.t.

Francesco Corrado

2021

Indifesi - Chiarablue

2021

5964-chiarablue-indifesi-20210703145906.jpeg
spaccaventu.jpg

Spaccaventu - PopulAlma

2022

Dinossauros - Chiarablue

ft. Paula Morelenbaum

2022

Dinossauros_ok_definitiva_1_1.webp
bottom of page